Nota sulla vigenza delle norme tecniche edilizia scolastica D.M. 1977

 Nota 23 dicembre 2000, n. D11/6840 

Ministero dell’Istruzione
Direzione generale del personale e degli affari generali ed amministrativi
Coordinamento delle attività di gestione del personale della scuola
Edilizia scolastica – Divisione XI
All’Amministrazione Comunale
“Ambito Servizi al Territorio”
Via Scalabrini, 11
29100 PIACENZA
E, p.c. Al Ministero dei Lavori Pubblici
Via Nomentana, 2
00161 ROMA

Oggetto: Legge 11 gennaio 1996, n. 23 – Parere

Si fa riferimento alla nota del 10 novembre 2000, prot. N. 12975, di codesta Amministrazione, inerente all’oggetto.

In proposito, come anticipato per le vie brevi, limitatamente a quanto di competenza dell’Ufficio scrivente, si ritiene che le disposizione di cui agli articoli 5 e 12 della legge di riferimento vadano considerate in un unico contesto interpretativo.

Contesto, peraltro, che nelle more della definizione delle nuove norme tecniche (in un termine, oltretutto, di carattere ordinatorio) non potrebbe certamente consentire vuoti normativi né, tantomeno, valutazioni opzionali da parte dei destinatari delle stesse.

Sembra, pertanto, che la formula potenziale adottata nell’articolo di riferimento vada correttamente intesa nel senso che, nel contempo, le disposizioni di cui al D.M. 18 dicembre 1975 “possono ancora” essere assunte come vigenti, sia pure a livello transitorio.

Per quanto riguarda, infine, la concreta portata operativa della norma, non può che farsi rinvio a quanto in essa contemplato, in particolare al punto 5.7 del decreto, rinviando, per eventuali ulteriori considerazioni al riguardo, al Ministero dei Lavori Pubblici, al quale la presente è inoltrata, con la nota di riferimento, per opportuna conoscenza ed ogni valutazione di competenza

IL DIRIGENTE Mario Di Costanzo

DGP-XI
DCM3287QuesitoNTComunePiacenza