Riparto fondi TARSU/TIA anno 2003

 Nota Miur 22 maggio 2003, n. 1591 

DIPARTIMENTO PER I SERVIZI NEL TERRITORIO
Direzione generale per l’organizzazione dei servizi nel territorio

Nota 22 maggio 2003

Prot. n. Uff. V/1591Ufficio V

Oggetto: Tassa rifiuti solidi urbani nelle istituzioni scolastiche (TARSU) – Anno finanziario 2003

A seguito degli accordi raggiunti, a suo tempo, in sede di Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali si è pervenuti, tra l’altro, all’identificazione di una somma forfettaria annua da destinare alle Amministrazioni comunali interessate per il ristoro degli oneri sostenuti per la rimozione dei rifiuti solidi urbani prodotti nelle scuole pubbliche statali. A fronte di ciò, con il Decreto 31 dicembre 2002, relativo alla ripartizione in capitoli delle unità previsionali di base afferenti al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2003, sono state appostate in bilancio, nel capitolo 1753 di questo Ministero – anche per il citato anno finanziario 2003 – le risorse destinate al soddisfacimento dell’onere in questione.

Con la presente ministeriale, rilevato che tali risorse ammontano ad euro 34.438.143, si procede alla ripartizione, tra gli Uffici in indirizzo, della somma citata come dall’unita tabella (Allegato A), predisposta sulla base della media ponderata tra il numero delle sedi scolastiche e quello degli alunni insistenti sul rispettivo territorio, distinti per ordine e grado di istruzione.

I Direttori Regionali – nell’ambito delle risorse finanziarie a ciascuno assegnate – determineranno l’ammontare degli oneri relativi al tributo in oggetto sulla base delle richieste, relative al corrente esercizio finanziario 2003, all’uopo formulate dalle Istituzioni scolastiche interessate, procedendo all’accredito a loro favore delle rispettive somme.

Al fine di consentire all’Ufficio scrivente di acquisire precisa cognizione delle risorse erogate e della loro distribuzione, si prega voler comunicare – entro il 31 dicembre 2003 – ogni utile elemento di conoscenza al riguardo.

Si ringrazia per l’abituale collaborazione.

IL DIRETTORE GENERALE
Bruno Pagnani

DIREZIONI REGIONALI EURO %
PIEMONTE 2.452.197 7,12
LOMBARDIA 5.125.506 14,88
VENETO 2.694.506 7,82
FRI ULI V.G. 682.179 1,98
LI GU R IA 814.772 2,37
EMILIA-ROMAG NA 2.130.921 6,19
TOSCANA 2.061.165 5,99
UMBRIA 566.702 1,65
MARC HE 1.020.704 2,96
LAZIO 3.513.266 10,20
MOLISE 261.739 0,76
ABRUZZO 964.787 2,80
CAMPANIA 5.135.371 14,91
PUGLIA 3.371.787 9,79
BASILICATA 525.016 1,52
CALABR IA 1.842.648 5,35
SARDEGNA 1.274.881 3,70

TOTALE 34.438.143 100,00