Istituzione fondi istituzioni scolastiche e offerta formativa

 LEGGE 23 dicembre 2005, n. 266
Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006).
(Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29-12-2005- Suppl. Ordinario n.211)
LEGGE 27 dicembre 2006, n.296
Legge finanziaria 2007

omissis

(Istituzione Fondi per il personale ed il funzionamento delle istituzioni scolastiche)
601. A decorrere dall’anno 2007, al fine di aumentare l’efficienza e la celerita’ dei processi di finanziamento a favore delle scuole statali, sono istituiti nello stato di previsione del Ministero della pubblica istruzione, in apposita unita’ previsionale di base, i seguenti fondi: “Fondo per le competenze dovute al personale delle istituzioni scolastiche, con esclusione delle spese per stipendi del personale a tempo indeterminato e determinato” e “Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche”. Ai predetti fondi affluiscono gli stanziamenti dei capitoli iscritti nelle unita’ previsionali di base dello stato di previsione del Ministero della pubblica istruzione “Strutture scolastiche” e “Interventi integrativi disabili”, nonche’ gli stanziamenti iscritti nel centro di responsabilita’ “Programmazione ministeriale e gestione ministeriale del bilancio” destinati ad integrare i fondi stessi. Con decreto del Ministro della pubblica istruzione sono stabiliti i criteri e i parametri per l’assegnazione diretta alle istituzioni scolastiche delle risorse di cui al presente comma. Al fine di avere la completa conoscenza delle spese effettuate da parte delle istituzioni scolastiche a valere sulle risorse finanziarie derivanti dalla costituzione dei predetti fondi, il Ministero della pubblica istruzione procede a una specifica attivita’ di monitoraggio.

(Utilizzo disponibilita’ del fondo per l’offerta formativa)
602. Le disponibilita’ iscritte nel fondo di cui alla legge 18 dicembre 1997, n. 440, non utilizzate nel corso dell’anno di competenza, sono utilizzate nell’esercizio successivo. La quota del predetto fondo non ripartita nell’anno 2006 e’ assegnata nell’anno 2007, alle istituzioni scolastiche autonome, per il miglioramento dell’offerta formativa e per la formazione del personale, sulla base di quanto previsto dalla direttiva del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca n. 33 del 3 aprile 2006.

Capitolo 1203
Fondo per le competenze dovute al personale delle istituzioni scolastiche, con esclusione delle spese per stipendi del personale a tempo indeterminato e determinato
– supplenze brevi;
– compensi e indennità per il miglioramento dell’offerta formativa;
– spese per gli esami di stato;
– spese per la fruizione gratuita della mensa scolastica da parte del personale della scuola dell’infanzia, elementare e media;
– compensi e indennità per gli esami di idoneità, licenza, qualifica professionale, per i corsi integrativi e per l’abilitazione all’esercizio della libera professione;
– oneri sociali a carico dell’amministrazione sulle retribuzioni corrisposte ai dipendenti;
– somme dovute per l’IRAP sulle retribuzioni corrisposte ai dipendenti.

Capitolo 1204
Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche
– funzionamento amministrativo didattico;
– spese per le funzioni connesse al subentro nei contratti per le pulizie delle scuole stipulati dagli enti locali (cosiddetti appalti storici);
– spese per la stabilizzazione dei lavoratori utilizzati in lavori socialmente utili – ex LSU – attualmente in servizio presso le istituzioni scolastiche;
– spese per la sperimentazione didattica e metodologica nelle classi con alunni disabili;
– fondo per l’integrazione delle spese per il funzionamento amministrativo didattico.