Si possono richiedere i contributi per la messa in sicurezza

Con decreto del 29 gennaio 2018, il Ministero dell’interno ha approvato il modello che i Comuni devono utilizzare per richiedere i contributi    che i Comuni devono utilizzare per richiedere i contributi di cui all’articolo 1, comma 853, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici (comprese le scuole) e del territorio.

Le richieste devono essere inoltrate, esclusivamente con modalità telematica, tramite il Sistema Certificazioni Enti Locali (AREA CERTIFICATI TBEL, altri certificati), entro le ore 24:00 del 20 febbraio 2018.

Possono fare domanda tutti i Comuni esclusi quelli che hanno già beneficiato del “Bando periferie”. Ciascun Ente locale può fare richiesta di contributo per una o più opere pubbliche e non può chiedere contributi di importo superiore a 5.225.000 euro complessivi.

È obbligatorio inserire il CUP e il codice edificio dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica.

Istruzioni dettagliate sono disponibili sul sito del Ministero dell’interno.