Concorso per centomila insegnanti

Sulla Gazzetta ufficiale di oggi 16 febbraio 2018 (4° serie speciale – Concorsi ed Esami), n. 14, è stato pubblicato il bando di concorso    per il reclutamento a tempo indeterminato di personale docente nella scuola secondaria di primo e secondo grado.

Il numero dei posti, che è stimato approssimativamente in 103.000, non è predeterminato e le procedure sono unicamente finalizzate alla possibilità accedere alle nuove graduatorie regionali di merito da cui si attingerà in parte per le assunzioni dei prossimi anni. Un’importante novità nei requisiti d’ammissione è la previsione che potranno partecipare solamente i docenti già abilitati.

L’ultimo concorsone per la scuola si è svolto circa due anni or sono.

In sostanza potranno partecipare i precari storici, circa centomila, oltre agli insegnanti già di ruolo che, per effetto di una recente sentenza della Consulta, potranno aver accesso alle prove per cambiare ordine e grado di scuola.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 9 del 20 febbraio e fino alle 23.59 del 22 marzo. La domanda andrà presentata online attraverso il sistema Polis.

La procedura sarà semplificata al massimo. Non vi saranno quiz preselettivi e prove scritte, ma unicamente una prova orale della durata massima di 45 minuti; i candidati dovranno tenere una lezione simulata cui potranno essere attribuiti fino a 40 punti mentre altri 60 punti andranno ai titoli di servizio e professionali.

L’intenzione del Ministero è quella di avere le nuove graduatorie già a partire da settembre 2018.

Dei posti a quel momento disponibili, il 50% saranno riservati alle Gae (fino al loro esaurimento) mentre l’altro 50% andranno ai precari storici vincitori del concorso.

Al ministero fanno sapere che entro questo anno, sarà bandita anche una seconda selezione riservata ai precari, non abilitati, ma con alle spalle almeno tre anni in classe.

Proseguono, in questo modo, le procedure che dovrebbero portare alla stabilizzazione di tutti i precari della scuola.