Bonus investimenti: 10.199 candidati; 146 finanziati; 39 sono scuole

 Con comunicato in data odierna, il Ministero dell’Interno ha pubblicato  e diffuso il testo del decreto del 13 Aprile 2018, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, con il quale sono stati determinati gli Enti beneficiari del contributo, per interventi riferiti a opere pubbliche di messe in sicurezza degli edifici e del territorio, di cui all’art. 1 comma 853 e seguenti della legge 27 dicembre 2017, n. 205.

Con lo stesso comunicato, il Ministero informa che in data 16 Aprile 2018, ha provveduto a predisporre il pagamento del primo acconto, pari al 20% del contributo, agli enti in regola con la trasmissione delle certificazioni come previsto dall’art. 161 del T.U. 267/2000.

Il Ministero richiama l’attenzione degli enti beneficiari del contributo, in particolare, sulle prescrizioni contenute nell’art. 3 del citato decreto interministeriale, circa l’affidamento dei lavori ed il monitoraggio degli interventi.

I contributi sono quantificati nel limite complessivo di 150 milioni di euro per l’anno 2018, di 300 milioni di euro per l’anno 2019 e di 400 milioni di euro per l’anno 2020.

La ristrettezza dei fondi di questa prima tranche ha permesso di finanziare soltanto 54 Comuni, per 146 progetti, di cui 49 scuole, a fronte di una richiesta di oltre 10.000 domande.

L’Anci sul tema ha diffuso una nota lo scorso 23 marzo, sottolineando l’esigenza di lavorare per assicurare alle assegnazioni previste per gli anni 2019 e 2020 uno stanziamento significativamente maggiore.