Come ottenere finanziamenti per l’edilizia scolastica – III edizione

Il recentissimo Ebook della Maggioli Editore dedicato ai “Finanziamenti per l’edilizia scolastica, quali sono, quanti sono e come ottenerli”  rappresenta un manuale operativo che non può mancare a chi, nelle autonomie locali come in quelle scolastiche, si occupa e si preoccupa di come costruire, riqualificare e mettere in sicurezza gli edifici scolastici.

Proprio in questi giorni è uscita una terza edizione interamente rivista e aggiornata all’Accordo quadro sottoscritto in Conferenza Unificata lo scorso 6 settembre 2018 con il quale sono stati individuati tempi più rapidi per trasferire agli Enti locali le risorse assegnate, semplificazione delle procedure e aggiornamenti sui dati contenuti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica.

Certo, il percorso per il rinnovamento e la messa a norma dell’intero patrimonio strutturale della scuola italiana è ancora lungo, ma abbiamo assistito ad un cambio di passo che potrà consentire di affrontare con maggior impegno le diverse necessità ed emergenze.

Solo negli ultimi anni (dal 2014 ad oggi) sono stati investiti oltre 10 miliardi di euro per il finanziamento di oltre 11.500 interventi di manutenzione e per l’avvio di 8.000 cantieri, di cui una buona parte già conclusi.

Non si tratta, infatti, soltanto di costruire nuovi edifici e di ampliare quelli esistenti: resta molto da fare anche per la riqualificazione degli edifici scolastici (in gran parte costruiti diversi decenni fa), per la loro messa a norma e in sicurezza antincendio, per l’efficientamento energetico e l’abbattimento delle barriere architettoniche, per l’adeguamento o il miglioramento antisismico (più che mai necessari in un Paese come il nostro in buona parte a rischio terremoti).

Fondamentale diventa, dunque, il problema dell’allocazione delle risorse e, per le amministrazioni locali, la conoscenza puntuale delle regole per progettare, programmare e finanziare gli interventi. In questo, la normativa attuale si dimostra ancora poco attenta alla semplificazione delle procedure utili a conoscere, ottenere e utilizzare le risorse disponibili.

Gli amministratori e i tecnici di Comuni, Province e Città metropolitane potranno trovare in questo utilissimo testo un aiuto a conoscere i canali di finanziamento attualmente attivi e le modalità per effettuare le candidature, ricevendo anche preziose indicazioni su come orientarsi nelle scelte tra le diverse opportunità, in modo da massimizzare le possibilità di ottenere i risultati attesi.

Gli autori, Sabrina Gastaldi e Massimo Nutini, seguono da anni con competenza, per conto dell’Anci, tutte le problematiche legate all’edilizia scolastica, partecipando all’Osservatorio Nazionale e ai tavoli interistituzionali dove si definiscono i pareri e le intese su questa materia, che riguarda il buon e sicuro funzionamento della scuola italiana.

Giovanni Faedi, esperto di sistemi formativi, già dirigente dei Settori Istruzione e Servizi educativi dei Comuni di Cesena ed Ancona.