PNRR Enti locali istruzione. A che punto siamo?

I comuni attendono i decreti di approvazione delle graduatorie

VEDI NOTA AGGIORNATA

I tempi per l’affidamento delle progettazioni, per lo svolgimento delle gare, per la consegna dei lavori e poi per la realizzazione e la messa in esercizio degli immobili scolastici finanziati dal PNRR sono molto stretti e contingentati.

Per questo motivo gli enti locali attendono con ansia che siano approvate in via definitiva le graduatorie degli interventi finanziati dalle diverse linee d’intervento.

Non serve solo conoscere l’ammissione (eventualmente con riserva) al finanziamento ma è necessario avere la certezza dell’ottenimento del contributo, altrimenti non sarà possibile ottenere l’attestazione di copertura finanziaria indispensabile per avviare le procedure attuative.

Al momento, le notizie sono le seguenti.

Fondi scuole innovative (€ 800 mln): Graduatoria già pubblicata. Prevista la pubblicazione del bando per il concorso di progettazione entro il 10 giugno.

Fondi nidi (€ 2.400 mln) e scuola infanzia (€ 600 mln): Prevista la pubblicazione della graduatoria nella seconda metà di giugno dopo che, alla chiusura dell’ultima proroga (31 maggio 2022), sono pervenute 74 ulteriori candidature da Sicilia, Basilicata e Molise che hanno utilizzato e superato il budget residuo disponibile (81,1 mln richiesti su 70 disponibili).

Fondi Mense (€ 400 mln): è stata pubblicata l’8 giugno una prima graduatoria dei progetti già ammessi, alcuni dei quali con riserva di esito positivo di chiarimenti in corso. Molti progetti però non sono risultati ammissibili e il ministero incrementerà il finanziamento e pubblicherà un nuovo avviso al quale tutti potranno aderire inoltrando una nuova domanda.

Fondi Palestre (€ 300 mln): Prevista la pubblicazione della graduatoria entro metà giugno.

Fondi programmazioni regionali (€ 500+210 mln): Prevista la pubblicazione della graduatoria entro la fine giugno, quando sarano stare risolte alcune problematiche contenute nelle programmazioni inviate dalle Regioni e rilevate dal Ministero.