PNRR Enti locali istruzione. A che punto siamo?

I comuni attendono la graduatoria per la messa in sicurezza e la firma degli accordi di concessione

I tempi per l’affidamento delle progettazioni, per lo svolgimento delle gare, per la consegna dei lavori e poi per la realizzazione e la messa in esercizio degli immobili scolastici finanziati dal PNRR sono molto stretti e contingentati.

Per questo motivo gli enti locali attendono con ansia che siano approvate in via definitiva anche le graduatorie relative alle programmazioni regionali (Missione 4 – Investimento 3.3: “Piano di messa in sicurezza e riqualificazione delle scuole”) e che siano stipulati tutti gli accordi di concessione relativi agli interventi finanziati dalle altre linee d’intervento.

Lo stato dell’arte, ad oggi, è il seguente:

Fondi scuole innovative (€ 800 mln): La graduatoria dei progetti ammessi è stata approvata con Decrero Direttoriale 5 maggio 2022, n. 14. Sono in corso di svolgimento le procedure del concorsi di progettazione la cui conclusione è prevista per il 22 dicembre 2022. Il progetto di fattibilità tecnica economica dovrebbe essere consegnato agli enti locali entro il 21 gennaio 2023. A questo punto sarà compito degli enti locali proseguire con la progettazione esecutiva (entro il 10 luglio 2023), con l’aggiudicazione dei lavori (entro il 20 settembre 2023), con l’avvio dei lavori (entro il 31 marzo 2024) fino alla conclusione (31 marzo 2026) e al collaudo (30 giugno 2026).

Fondi nidi (€ 2.400 mln) e scuola infanzia (€ 600 mln): Le graduatorie dei progetti ammessi sono state approvate con Decreto Direttoriale 8 settembre 2022, n. 57. Gli enti locali devono procedere con l’aggiudicazione dei lavori (entro il 31 marzo 2023), con l’avvio dei lavori (entro il 30 giugno 2023) fino alla conclusione (31 dicembre 2025) e al collaudo (30 giugno 2026).

Fondi Mense (€ 400 mln): Le graduatorie dei progetti ammessi sono state approvate con Decreto Direttoriale 8 giugno 2022, n. 19. Gli enti locali devono procedere con l’aggiudicazione dei lavori (entro il 31 marzo 2023), con l’avvio dei lavori (entro il 30 giugno 2023) fino alla conclusione (31 dicembre 2025) e al collaudo (30 giugno 2026). Il ministero, inoltre, ha incrementato il finanziamento e ha pubblicato un nuovo avviso al quale tutti hanno potuto aderire inoltrando una nuova domanda.

Fondi Palestre (€ 300 mln): Le graduatorie dei progetti ammessi sono state approvate con Decreto Direttoriale 4 agosto 2022, n. 45. Gli enti locali devono procedere con l’aggiudicazione dei lavori (entro il 31 dicembre 2023), con l’avvio dei lavori (entro il 31 marzo 2024) fino alla conclusione (31 marzo 2026) e al collaudo (30 giugno 2026).

Fondi programmazioni regionali (€ 500+210 mln): Prevista la pubblicazione della graduatoria entro la fine dell’anno. A questo punto, risulta impossibile il rispetto del cronoprogramma riportato nell’avviso pubblico che prevedeva l’aggiudicazione dei lavori entro il 20 giugno 2023, l’avvio dei lavori entro il 31 dicembre 2023, la conclusione entro il 31 dicembre 2025 e il collaudo il 31 marzo 2026.